APICOLTURA NATALE SIRONI


Home Le api Le nostre attività Contattaci
LE API
Le api sono insetti della famiglia degli imenotteri. Si possono confondere con vespe, calabroni e bombi. Gli scienziati ci dicono che le api siano comparse sulla terra 80 milioni di anni fa e che già allora erano come le vediamo ora. Una famiglia può essere composta da 20.000 a 80.000 api.
L’ape regina (lunga 17-20mm) può vivere quattro o cinque anni, si accoppia con i fuchi durante i voli nuziali e depone un grandissimo numero di uova. La sua presenza è indispensabile per la vita e l’organizzazione della colonia. In un alveare esiste solo un ape regina e viene alimentata con pappa reale.
Il fuco (lungo 15mm) è il maschio delle api. I suoi compiti all’interno dell’alveare sono la fecondazione dell’ape regina e il mantenimento della temperatura della covata. Vive circa 50 giorni; in ogni caso prima dell’ inverno viene espulso dall’ alveare.
L’ape operaia (lunga 12-13mm) è colei che gestisce l’alveare e, con l’avanzare dell’ età, ricopre diversi ruoli, da semplice pulitrice di cellette, fino ad acquisire il grado di “bottinatrice” per dedicarsi alla raccolta del cibo nei campi. Vive dai 30 ai 40 giorni durante la stagione produttiva mentre quelle nate in autunno vivono fino ai sei mesi. Le api operaie svolgono tanti compiti tutti importanti:
- Api pulitrici:provvedono alla pulizia del favo e dell’arnia spingendo fuori dalla porta la spazzatura. - Api nutrici: allevano e nutrono le larve e tengono caldo il nido.
- Api guardiane: difendono l’entrata dell’arnia, aggrediscono i nemici con il pungiglione e cacciano le api estranee. - Api ventilatrici: sulla porta dell’arnia, in fila, battono le ali per creare un po’ di corrente e rinfrescare l’ambiente interno.
- Api acquaiole: nei momenti di necessità raccolgono l’acqua per le api di casa. - Api bottinatrici: cercano e trasportano il nettare, il polline e il propoli.
- Api ceraiole: costruiscono i favi con la cera da loro prodotta. - Api saccheggiatrici: le api di una colonia cercano il miele di un’altra famiglia quando non è possibile la raccolta e le scorte scarseggiano.


LO SCIAME
Quando una nuova regina sta per uscire dalla cella reale, la vecchia regina, accompagnata da molte api operaie e da pochi fuchi, abbandona l’alveare. Questo gruppo di api (sciame), dopo un breve volo, si posa sul ramo di un albero o nel groviglio di una siepe o su una sporgenza e forma un grappolo. Le api esploratrici partono alla ricerca di un luogo adatto in cui fermarsi e, dopo averlo trovato, ritornano ad avvisare il gruppo per trasferirsi tutti insieme.